Laser o bisturi?

Perché spesso in chirurgia estetica si declama tanto l’utilizzo del laser? È davvero più efficace di un “normale” bisturi?

L’utilizzo del laser Laser (dispositivo utilizzato anche in campo medico capace di emettere un fascio di luce coerente, monocromatica e concentrata in un raggio rettilineo collimato attraverso il processo di emissione stimolata) in chirurgia estetica è, presso la Pallaoro Medical Laser ormai una realtà consolidata da tempo. Infatti il raggio del laser vanta alcune peculiarità che nessun altro strumento di chirurgia estetica può avere. Ad esempio l’assoluta precisione dell’incisione e della profondità ne fanno lo strumento ideale per creare cicatrici sottili e lineari che sbiadiscono e si rendono invisibili in breve tempo. Altra peculiarità del raggio laser Laser: è la capacità di recidere senza eccessivi sanguinamenti, perché l’azione coagulante del laser impedisce le perdite ematiche tipiche dell’incisione mediante bisturi. Infine l’assoluta sterilità dello strumento e l’assenza di contatto diretto con i tessuti rende il laser ideale all’utilizzo in chirurgia generale e in particolare in chirurgia plastica.

La chirurgia laser trova impiego in molti settori della medicina. Ad esempio la chirurgia oftalmologica per correggere la miopia, la chirurgia andrologica per eseguire la circoncisione, nella chirurgia intima con la vaginoplastica, ecc.