Ho le labbra troppo sottili

Ho un inestetismo che ritengo sia non brutto ma problematico per la comunicazione interpersonale. Le labbra sottili danno un senso di cattiveria. In una donna ancora peggio. cosa posso fare?

Effettivamente le labbra quando sono troppo sottili rappresentano un inestetismo particolare che conferisce al viso un aspetto duro e poco femminile. Le labbra carnose sono invece segno di sensualità e diventano un punto di forza nella donna attraente. Leggi tutto “Ho le labbra troppo sottili”

La rinoplastica nell’ uomo

Agli amici che mi dicono che la chirurgia estetica è “una cosa da donne”, rispondo che cercare di stare bene con sé stessi non è solo un’esigenza femminile. Ho 34 anni, una bella famiglia e dopo 8 anni di matrimonio penso che mia moglie non meriti più di sentire le mie lamentele quotidiane sul mio profilo ingombrante. Se decido di sottopormi all’intervento, non c’è il rischio che il mio naso diventi femminile? Vorrei solo eliminare la gobba, non voglio un naso piccolo.

La percentuale di pazienti uomini si sta avvicinando sempre di più a quella femminile. Ogni singolo intervento viene calibrato in base a diversi fattori e ovviamente il sesso è tra i primi. Nel caso della sua specifica richiesta di rinoplastica maschile, si andrebbe ad agire principalmente sul gibbo, senza compromettere la virilità dei tratti, rispettando i canoni tipicamente maschili.

Resta inteso che, su specifica richiesta del paziente uomo, si può intervenire per addolcire i lineamenti ed avvicinarli al canone femminile.

Quanto tempo di riposo dopo la rinoplastica

Sono anni che mi perdo a guardare siti web sulla chirurgia estetica e sono arrivata alla conclusione che voglio passare più tempo ad apprezzarmi allo specchio e meno tempo a sognare come potrei essere. Ho un bel viso magro, ma è più facile ricordarsi del mio naso che dei miei occhi verdi ! Ho letto che da voi non utilizzate l’anestesia generale e questo già mi solleva… e in più le foto che vedo sono, eh… parlano da sole. Però… Io da molti anni faccio zumba a buoni livelli. Quanto tempo dovrei stare senza allenarmi? Grazie della risposta, è proprio l’ultimo dubbio che ho.

Per la ripresa delle attività fisiche in seguito ad un intervento di chirurgia estetica è importante affrontare il post-operatorio seguendo ogni indicazione che viene data.

Essa sarà graduale, a partire da 30/40 giorni dopo l’intervento. Un allenamento intensivo affrontato precocemente può portare a un rallentamento del processo di guarigione a causa della vasodilatazione. Le tempistiche vanno, ad ogni modo, calibrate al tipo di attività e all’intensità media con cui la si svolge, per questo è molto importante fare una valutazione individuale. Il personale della Clinica può chiarire ogni dubbio anche telefonicamente e via web.

Quanto costa la rinoplastica in Italia?

Mi voglio rifare il naso perché ho il naso lungo con gibbo e anche un po’ storto. Non ho paura dell’ intervento, né del dolore  o dell’ anestesia. La mia “paura” è semplicemente il costo dell’ intervento. Ho letto in internet diversi siti con prezzi davvero sparati in alto ed in basso e non ci capisco più nulla. Inoltre ho letto anche della possibilità di andare all’ estero spendendo molto meno che in Italia… Cosa mi consigliate?

In primo luogo di cercare di inserire nel ragionamento anche fattori come sicurezza dell’ intervento e qualità chirurgica. Certo non è facile capire se una clinica o un chirurgo estetico è bravo o meno dal cartello. Magari bisognerebbe affidarsi a qualche paziente operato o all’ opinione di persone che abbiamo testimonianze dirette. Detto ciò passiamo all’ argomento “Quanto costa la rinoplastica“.

Il prezzo della rinoplastica – come il costo per qualunque servizio complesso – è variabile in funzione della specifica caratteristica della procedura da eseguire. Nessuna rinoplastica è uguale ad un’altra perché nessun naso è uguale ad un’altro. Ovviamente ci deve essere un range di prezzo che in maniera indicativa pensiamo possa essere tra 4000 e 6000 euro.

All’ estero la chirurgia estetica costa meno. Se è ben fatta potrebbe essere un “affare” ma bisogna aggiungere al minor costo per l’intervento le spese di viaggio e soggiorno in occasione dell’ intervento e per le medicazioni future. Se a questo ultimo punto si obietta il fatto che posso fare le medicazioni a casa, la risposta è pericolosa. Se l’intervento non viene bene o non è soddisfacente, chiedere un risarcimento all’ estero, magari in un paese tipo Turchia, Romania o Bulgaria, risulta estremamente complesso e costoso. Se poi le medicazioni sono fatte da un’ altro medico o infermiere, la responsabilità e talmente diluita che il paziente danneggiato potrà rimanere con un pugno di mosche in mano.

Voglio il naso di Angelina Jolie!

Sono Maria Giovanna, ho 28 anni ed abito a Milano. Il mio sogno? Semplice! Voglio il naso di Angelina Jolie. Da sempre voglio correggere il mio naso che è grande e brutto. Ho più volte stampato foto mie e con la matita ho ridisegnato il profilo che vorrei ispirandomi al naso della mia adorata Angelina. Non che mi voglia montare la testa ma il resto del viso è all’ altezza. Si potrà mai fare?

Il tuo email merita alcuni chiarimenti molto importanti e perentori. Nessun intervento di rinoplastica potrà in assoluto mai farti il naso di Angelina Jolie. Togliti l’idea della testa perché ogni risultato chirurgico è legato alle particolari e speciali caratteristiche anatomiche di ciascun paziente. Essendo che ognuno di noi è unico, anche il risultato di chirurgia estetica lo sarà. Chiarito ciò invece è utile che tu suggerisca al chirurgo un’ immagine indicativa di ciò che tu personalmente ritieni che sia bello affinché si possa considerare in fase di progettazione dell’intervento. Non si tratta quindi di un modello da copiare ma di un modello a cui ispirarsi.

Sottolineo inoltre che è praticamente certa l’insoddisfazione del paziente che desidera assomigliarsi ad un altra persona.