Liposuzione per le braccia adipose

Quando mi vedrete, capirete la mia “situazione”. Sono una donna magra, longilinea e dall’aspetto gradevole. Mi piaccio quasi del tutto. Il seno è moderatamente prosperoso, il viso grazioso, le gambe affusolate e l’addome abbastanza piatto. La mia croce è il grasso nelle braccia. Ho le braccia come due mortadelle e anche se ho provato a dimagrire, diventando troppo magra – le braccia sono rimaste uguali. Aiuto!

Ecco. Con la sua lettera ci aiuta a spiegare un po’ di cose del mondo della chirurgia estetica. In primo luogo le braccia adipose sono un inestetismo molto comune nelle donne. Si tratta di una caratteristica genetica che predispone le donne ad accumulare adipe negli arti inferiori e superiori.

L’ inestetismo da Lei magistralmente descritto si corregge in maniera semplice e definitiva con l’intervento di liposuzione braccia a patto che la pelle sia sufficientemente tonica da assecondare il cambiamento di profilo.  Leggi tutto “Liposuzione per le braccia adipose”

Rinoplastica dopo trauma

Vi ho inviato via email una richiesta informativa per un intervento chirurgico di rinoplastica ( e settoplastica) dopo un evento traumatico. Potete dirmi se – in via preliminare dopo la visione delle foto – l’ intervento richiesto e realizzabile e quale risultati potrò ottenere?

Gentile signora, la visione delle foto certamente può offrire al chirurgo un valido momento di riflessione sull’ opportunità di eseguire o meno l’ intervento di rinoplastica. In un caso di rinoplastica “normale” direi che addirittura è possibile confermare la fattibilità dell’ intervento. Leggi tutto “Rinoplastica dopo trauma”

Come si esegue l’ addominoplastica?

Vorrei sottopormi all’ intervento di addominoplastica in quanto – dopo due gravidanze “pesanti” mi ritrovo con l’addome completamente “distrutto”. In particolare ho tanta pelle in più, smagliature e grasso. Sono inguardabile. Ma come si esegue questo intervento?

Sono 2 le incisioni che vengono fatti per l’ intervento di lifting addominale: la prima viene fatta sopra la zona pubica tra le 2 spine iliache e l’altra sopra l’ombelico. La cute fra le incisioni viene eliminata e viene condotto lo scollamento cutaneo nella regione sopraombelicale . I muscoli addominali vengono poi avvicinati per dare forma adeguatamente i fianchi. Vengono quindi apposte le suture e sistemato l’ombelico. Sono immessi dei drenaggi. L’intervento di addominoplastica : dura circa sessanta minuti.

addominoplastica-foto-000[1] Leggi tutto “Come si esegue l’ addominoplastica?”

Laser o bisturi?

Perché spesso in chirurgia estetica si declama tanto l’utilizzo del laser? È davvero più efficace di un “normale” bisturi?

L’utilizzo del laser Laser (dispositivo utilizzato anche in campo medico capace di emettere un fascio di luce coerente, monocromatica e concentrata in un raggio rettilineo collimato attraverso il processo di emissione stimolata) in chirurgia estetica è, presso la Pallaoro Medical Laser ormai una realtà consolidata da tempo. Infatti il raggio del laser vanta alcune peculiarità che nessun altro strumento di chirurgia estetica può avere. Ad esempio l’assoluta precisione dell’incisione e della profondità ne fanno lo strumento ideale per creare cicatrici sottili e lineari che sbiadiscono e si rendono invisibili in breve tempo. Altra peculiarità del raggio laser Laser: è la capacità di recidere senza eccessivi sanguinamenti, perché l’azione coagulante del laser impedisce le perdite ematiche tipiche dell’incisione mediante bisturi. Infine l’assoluta sterilità dello strumento e l’assenza di contatto diretto con i tessuti rende il laser ideale all’utilizzo in chirurgia generale e in particolare in chirurgia plastica.

La chirurgia laser trova impiego in molti settori della medicina. Ad esempio la chirurgia oftalmologica per correggere la miopia, la chirurgia andrologica per eseguire la circoncisione, nella chirurgia intima con la vaginoplastica, ecc.

Mastoplastica additiva a 60 anni

Sono una donna matura…direi “molto” matura e da quando avevo circa 20 anni che soffro per il fatto di avere (un eufemismo) un seno davvero piccolo. Quando sei giovane l’ estetica è fondamentale ed infatti ci soffrivo moltissimo. Nei primi anni ottanta la mastoplastica additiva era una cosa da extraterrestri, carissima e lontana dalla gente normale. Quindi niente. Quando avevo sui 30 anni sono arrivati i bambini, l’allattamento ed i pensieri erano diretti ad altro. Dopo il tempo è passato…i bambini sono cresciuti… ed anche io. Adesso ho 60 anni e mi sembra di “aver perso il treno”. Cosa mi consigliate? Leggi tutto “Mastoplastica additiva a 60 anni”