Il laser per fare un peeling profondo

Per rinfrescare la mia immagine, ho deciso di farmi fare un peeling profondo. Ho letto recentemente di un tipo di laser utilizzato in chirurgia estetica che svolge questo tipo di intervento in maniera più precisa dei peeling chimici. Di che cosa si tratta?

Il peeling a cui lei fa riferimento è appunto realizzato con un tipo di laser frequentemente adottato nel campo della chirurgia plastica. Tramite il raggio luminoso del laser viene asportata la parte superficiale del tessuto cutaneo in modo omogeneo ed uniforme. L’ablazione praticata dal laser fa in modo che vengano asportate anche le piccole imperfezioni quali rughe superficiali, chiazze, piccole cicatrici e irregolarità. Questo tipo di laser  fa del peeling un ottimo trattamento di ringiovanimento che spesso completa altri tipi di interventi di chirurgia plastica. Il nuovo epitelio si riformerà in capo ad un paio di mesi in modo omogeneo, compatto e levigato.

Oltre al peeling laser che comporta una ablazione del tessuto cutaneo (rimozione degli strati superficiali della pelle ed in particolare l’epidermide fino a raggiungere il cosiddetto derma papillare), esistono altri trattamenti laser meno invasivi con risultati sorprendenti. In particolare ci riferiamo al laser frazionato (indicato anche per la rimozione delle macchie della pelle) che esegue migliaia di microscopici fori nella pelle raggiungendo in maniera netta il derma profondo. Tale insulto termico profondo produce una reazione tissutale riparativa e rigenerativa. Produce inoltre – a differenza del peeling laser – l’ispessimento del tessuto cutaneo. Questa è una gradita caratteristica della pelle giovane.

Il laser frazionale (non ablativo) ha inoltre un vantaggio importantissimo. I tempi di guarigione post operatoria sono molto veloci perché di solito già dopo un paio di giorni del trattamento, difficilmente si capisce il passaggio del laser. Con la tecnica del peeling profondo invece passano diverse settimane prima di vedere normalizzato l’aspetto della cute. Poi il laser frazionato può essere più volte ripetuto senza comportare rischi per la salute o l’estetica del paziente. Il peeling laser invece non dovrebbe essere eseguito troppo ripetutamente perché comporta una progressiva riduzione dello spessore della pelle.