Interventi di chirurgia estetica ai glutei

Ho 39 anni e faccio un lavoro sedentario. Forse per la mancanza di esercizio fisico e qualche “sgarro” alimentare di troppo, il mio fondoschiena è decisamente troppo rilassato. Che cosa può offrire la chirurgia estetica per i glutei?

Molto spesso, chi soffre di cellulite nella zona glutea e non svolge attività fisica sufficiente, presenta un fondoschiena rilassato, esuberante nella parte inferiore e quasi “svuotato” nella parte superiore.Per eliminare le adiposità in eccesso dai glutei, l’intervento primario di chirurgia estetica è la liposuzione mediante sottili cannule. Il requisito necessario per conseguire un buon risultato è che la pelle dei glutei sia sufficientemente elastica per riadattarsi ai nuovi volumi. Altrimenti la chirurgia estetica offre un’altra soluzione: la torsoplastica. Mediante ciò sarà possibile sollevare la zona in tutte le componenti anatomiche per mezzo dell’asportazione di due losanghe di cute nella parte alta di glutei. Le sottili cicatrici che ne risulteranno avranno la tipica forma “ad ali di gabbiano”. Nel caso in cui il gluteo si presenti anche svuotato nella parte superiore, l’intervento di chirurgia estetica ideale è il lipofilling, mediante il quale viene inoculato parte dell’adipe prelevato con la liposuzione in modo da dare un apprezzabile riempimento.I risultati della chirurgia estetica dei glutei sono duraturi a patto che venga mantenuto un corretto stile di vita e di alimentazione.

 

La zona dei glutei è la parte del mio corpo che mi imbarazza di più. Prima che sia troppo tardi per osare mettermi in costume da bagno, vorrei sapere se la chirurgia estetica per i glutei può anche rassodare, oltre che rimodellare con la liposuzione.

La chirurgia estetica del gluteo è denominata “torsoplastica” e ha come fine il rassodamento e il rimodellamento del fondo schiena. In anestesia peridurale accompagnata da sedazione profonda, il chirurgo estetico pratica due incisioni in corrispondenza della parte alta del gluteo, in modo da asportare una porzione di cute e adipe della forma di un’ellisse appuntita. Poi procederà alla sutura per piani dei lembi. In tal modo verrà risollevata la porzione muscolare e cutanea e la zona interessata risulterà anche rassodata. Se invece il rilassamento dei glutei è di lieve entità, la chirurgia estetica praticata nel nostro centro esclusivamente offre la soluzione microchirurgica per messo del Trilix  , un piccolo drill che asporta millimetriche parti di cute. In tal modo si otterrà un discreto rassodamento senza provocare le normali cicatrici della chirurgia estetica del gluteo.

 

Da quando avevo 20 anni, sono sempre stata soggetta a cellulite e grasso in eccesso, anche nonostante diete e numerose cure cosmetiche. Ora ho 47 anni e il problema grosso, oltre alle mie forme “tondeggianti” resta proprio la cellulite. Ora ho pensato alla chirurgia estetica per rimodellare la zona dei glutei. Vorrei saperne di più sugli interventi di chirurgia estetica per sfoggiare un gluteo tornito…

Gli interventi di chirurgia estetica per i glutei sono essenzialmente di tre tipi: per ridurre i volumi, per rassodare e modellare, per sopperire ai vuoti di volume. Alla prima tipologia appartiene la liposuzione, il trattamento chirurgico per aspirare il grasso in eccesso mediante sottili cannule inserite sottocute. Nel caso in cui ci sia anche una certa quantità di cellulite, esclusivamente nel nostro centro viene praticata la Wet Lipo Lift, un trattamento clinico chirurgico del pannicolo adiposo. In questo modo verrà aspirato l’adipe in eccesso e contemporaneamente verrà trattata la cellulite con l’erogazione di particolari farmaci. L’intervento di chirurgia estetica per rassodare e rimodellare i glutei, invece è la torsoplastica, grazie alla quale i tessuti muscolari e cutanei vengono risollevati. La sottile cicatrice che ne deriva è a forma di ala di gabbiano e posizionata sopra i glutei.Infine, l’intervento di chirurgia estetica per riempire i glutei è il lipofilling, un particolare metodo di inoculazione del grasso del paziente stesso nei punti dove si nota maggiormente la perdita di contenuto. Una piccola percentuale dell’adipe infiltrato con il lipofilling verrà riassorbita ovviamente, perciò bisognerà attendere circa un mese per apprezzare i risultati definitivi della chirurgia plastica.